Cronache dal Velo Club – ep.7 – Un mese intenso

IMG-20170526-WA0011

Giugno sarà un mese intenso, pieno di impegni organizzativi e agonistici per il Velo Club Sestese. L’evento più atteso è sicuramente la Gravel Race, che quest’anno arriva alla sesta edizione: il 25 giugno, se avete una bici da gravel o una mountain-bike, non potete mancare, perchè questo è il nuovo modo di vivere la bici in un mondo che per troppo tempo ha confuso sport e agonismo. Negli ultimi anni le cose stanno cambiando: sono arrivate le fat-bike, nate per divertirsi, l’ultracycling, dove la sfida è soprattutto con se stessi, e la gravel appunto, dove la scoperta del territorio e lo spirito di condivisione hanno la priorità. Niente classifiche, niente assilli cronometrici, ma tanta voglia di fare gruppo, esplorare nuovi luoghi e riscoprire la natura lontano dall’asfalto.

img-20170528-wa0028.jpg

Intanto il nostro Fabione ha partecipato alla MA.MORE.MA., la Gravel No Race che da Mantova porta alle colline moreniche a sud del Lago di Garda, per poi riportare i circa 130 partenti nella città dei Gonzaga. Una bella manifestazione, con tre percorsi davvero ben cuciti: il nostro Fabione ha ovviamente scelto il più lungo, e dei 163 km pedalati solo una ventina erano su asfalto. Tutto il resto dell’itinerario si snodava su sterrati leggeri, prevalentemente pianeggianti nella prima parte, più collinari nella seconda. Bell’atmosfera, ottimi ristori e spirito autenticamente gravel: si fa gruppo, ci si conosce, ci si aspetta se qualcuno buca.

Gli altri cinghiali non sono stati da meno con una delle escursioni più belle e attese dell’anno: finalmente si va al Mottarone! Il ritrovo è alle 7:30, Ado e Perez sono i più coraggiosi e partono per raggiungere la vetta in un’unica tappa, gli altri si dirigono verso Stresa per sfruttare la funivia. Una volta arrivati a destinazione il gruppo conta una quindicina di unità, si inizia la discesa con entusiasmo, anche se Ross taglia il copertone dopo soli 500 metri. Riparazione veloce e via verso l’Alpe Volpe, dove si abbandona l’asfalto e s’imbocca il sentiero per Gignese, attraversando prati assolati, suggestive pinete e scivolosissimi faggeti. Il single track si fa impegnativo, con pendenze toste, radici, guadi e qualche pietra, ma si prosegue spediti fino all’Alpe Marta, dove si esce dal bosco per affrontare tre mulattiere veloci, tecniche e dissestate. A Gignese Ross abbandona definitivamente la comitiva: il copertone ha dato forfait. Si sale verso l’Alpe Canà, che domina il Lago Maggiore, si prosegue fino al Giogo di Cornaggia e poi ancora Poggio Radioso e la discesa dalla scalinata della chiesa di Ghevio. Gli ultimi kilometri sono un grande classico, col passaggio dai Lagoni di Mercurago. La vetta del Mottarone, coi suoi 1400 m, è stata conquistata!

img-20170528-wa0009.jpeg

Gli stradisti competitivi, questa volta, li lasciamo in fondo all’articolo, se non altro perchè nel mese di giugno ci sarà tanto da dire sulle Granfondo: tre gare di Coppa Piemonte e l’evento forse più atteso, epico e prestigioso dell’anno: la GF Sportful. Intanto, questa domenica, è andato in scena un grande classico del panorama piemontese: il Giro delle Valli Monregalesi. Giunta alla ventesima edizione, la granfondo di Mondovì non è uno di quegli eventi che attirano 3 o 4000 persone (1100 al via), non ha grandi sponsor alle spalle e non è conosciuta come altre manifestazioni, ma sa essere una piccola perla da non perdere. Organizzazione perfetta, sicurezza al top, con tante moto e tante ambulanze al seguito, pasta party veloce e ristori efficienti. E poi ci sono i percorsi, davvero bellissimi, duri e selettivi. 102 km e 1550 metri di dislivello per il medio, 151 km e 2700 metri di ascesa per il lungo. Numeri che non dicono molto, perchè le difficoltà altimetriche sono quasi tutte nella seconda metà di gara, così bisogna cercare di gestire le energie nelle prime ore, quando il percorso porta ad andare forte.

La classifica del mediofondo sorride soprattutto a Silvia Fracchiolla, che chiude  in 3h42′ con un fantastico 7° posto nella categoria W1. Tanti punti per il campionato e la soddisfazione di toccare con mano i progressi fatti. Il più veloce dei nostri è il solito Angelo Asero (3h14′, a più di 31 km/h di media), che scala la classifica di Coppa conquistando la quinta piazza provvisoria tra gli M7. Bella prova, e ormai non è più una novità, anche per Leonardo Burgio (3h44′) e Fiorenzo Comazzi (3h52′), che macinano punti e continuano a guadagnare posizioni nell’affollatissima classifica degli M4

La prova regina ha un percorso massacrante: dopo i primi 70 km veloci ma comunque vallonati arriva la salita di Viola S. Gree, poi un’altro strappo e infine la salita spaccagambe del Colle del Prel, che porta ai 1600 m di Prato Nevoso. Ufficialmente sono 9,5 km al 7,5%, ma il segmento ufficiale è preceduto da un lungo falsopiano e soprattutto è segnato da molti tratti con pendenze oltre al 14%. Mario Favini e Alessandro Foti partono forte (la media della prima ora e mezza di gara è di oltre 40 km/h), tengono il gruppo di testa fino al bivio tra i due percorsi, poi gestiscono le energie  in vista dell’ultima salita. Fa caldissimo, qualcuno ha dimenticato la fascia cardio a casa, e centellinare le energie non è affatto facile, così i crampi diventano un antipatico compagno di viaggio negli ultimi kilometri. Ma l’unione fa la forza, soprattutto quando arrivano le difficoltà, così ci si fa coraggio e ci si sprona a vicenda; sul traguardo la soddisfazione batte la fatica: per entrambi mezz’ora meno dell’edizione 2016 (5h20′ per Mario, 5 minuti in più per Ale), e la media è sopra ai 28 km/h. Anche la classifica regala soddisfazioni, con  la top 100 assoluta sempre più vicina, e ottimi piazzamenti di categoria.

Prossimi appuntamenti nel fittissimo mese di giugno: domenica 4 la Cronoscalata a squadre da Morgex a Colle San Carlo, domenica 11 la GF Valli d’Oltrepo, domenica 25 la GF Montblanc e soprattutto, domenica 18, l’attesissima e cattivissima GF Sportful!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...